lunedì 19 marzo 2007

A ...

Amicizia amorosa

Adorabile amico,
alato albatro,
ante acino acerbo,
adesso ambrosia ambrata,
accostati ad aumentare
amicizia amorosa.

Accarezzami,
avvitami, avvolgimi
abbracciami,
abile accendimi, aprimi
ad amoroso amplesso,
aliseo alita ardente.

Affrettati, attendo.


Addio


Allargo ali,
affatto allegra,
ad angelicata anima,
ad allettato amante.

Azzurra aurora
alba amena,
ad accarezzare amato
appare allodola,
accennati ammiccamenti
attimi affascinanti
ardori avvinti.

Ahimè, assaggio amaro
acino acre.
Afflitta, abbozzo:
addio amore
...antico...



Da “ Tautogrammi d’amore e d’amarore, Genova, Liberodiscrivere, 2005

2 commenti:

Antonio Di Giorgio ha detto...

...mmmh li conoscevo a memoria :)
Come stai? Insomma è stato un w.e. orrendo, iniziato giovedì come paura. Sono pieno di dolori per il tempo. Sto leggendo cose belle e meno belle. Fra le belle "Don Milani" e "Primo Levi", la "C. Meyer" e "Hornby" che ti consiglio: il libro è voluminoso, ma è interessante. L'ebraico ormai è alla disperazione più totale: quando mi metto sui libri di grammatica mi piglia male, in compenso "procedicchia" la tesi di dottorato.
Il tautogramma è bello. Avanti prendi come tema i seguenti soggetti: Vette, Deserto, Cielo fosco, Vento, Foglie verdi. Componi una bella poesia di matrice induista. Leggi TAGORE ed Hesse di corsa, ma di corsa di corsa. Prosegui con la intimità familiare e "i luoghi del cuore". Sì "I luoghi del cuore" sarà il tuo prossimo titolo!
[Se non la scrivi giuro che vengo lì e ti stacco il computer :)]
ciao.

Enrico Cerquiglini ha detto...

Sono sorprendenti Sandra, sillabe sommate su sincere strade.

Enrico