martedì 17 giugno 2008

Visita al paese (chiuso)



Lo scatto della serratura alle spalle e sei dentro
la corta salita del paese chiuso
rivolta verso un lindo giardino
che guarda ai blu celeste e marino
tra silenzio e pulizia.

Nella stanza del direttore
delle bandiere e una conferenza
surreale per le tinte sfavillanti
arancio elettrico e verde acceso
di due magliette che si agitano
su un filo del palazzo di fronte
davanti alle sbarre a croce
ai tuoi occhi fissi
a stormi di uccelli in volo
a una divisa grigia
a un fucile che fa la ruota all’aria
finché termina il tempo.

Scendi la corta discesa,
lasci il lindo giardino e le luci
rossoverde sopra la sala colloqui
tra silenzio e polizia.
Lo scatto della serratura alle spalle e sei fuori.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

da quei pochi che conosco, cara Sandra, i tuoi versi hanno un classico rigore, una trasparenza forse simile ai colori della tua isola e la sua tenerezza (sempre giustamente trattenuta).
Mi piacciono davvero.
E mi piace molto anche questo tuo sito tutto elegantemente e sobriamente blu.

Sandra ha detto...

Grazie Anonimo o anonima per le tue parole di apprezzamento
Sandra