mercoledì 6 giugno 2007

Tenerezze antiche

In un foglio
tenerezze antiche

dire
fare
baciare
lettera
testamento

e verbi mal declinati
in un giro di stanza,

soggetti
predicati
complementi
diretti
e indiretti

sull’acqua salata
che bolle in cucina

ora e qui
evaporano

su occhi arrossati
per la lettura a ritroso.

1 commento:

Alexander Hamilton ha detto...

Ciao Sandra,
ho visitato ora il tuo blog , anche se naturalmente non mi è stato ancora possibile leggere tutte le pagine e mi riprometto di farlo con calma.
Mi piace la impostazione serena e tranquilla e naturalmente mi interessa molto ciò che scrivi.
Ti invio tra poco anche un mail-messagge.
A presto
Alex